News

Autotrasporto: +4,4% di investimenti, ma mancano all’appello 7mila camionisti

Autotrasporto: +4,4% di investimenti, ma mancano all’appello 7mila camionisti

Qualche segnale di ripresa c'è. Nonostante persista, nel primo trimestre 2021, un calo di ricavi del 6,9% gli investimenti in mezzi di trasporto segnano un aumento del 4,4%, consolidando il +10,5% del quarto trimestre del 2020. L’analisi dei dati sui volumi di traffico stradale pesante evidenzia, nella primavera del 2021, il recupero dei livelli del 2019, anno pre Covid-19, mentre risultano in salita le aspettative su ordini e domanda. I segnali di ripresa seguono un anno pesante per le imprese del mondo del trasporto, con cali dei ricavi del 12,2%, particolarmente difficile nel trasporto persone, uno dei settori maggiormente colpiti dalla crisi Covid-19.

AUMENTO DEI NOLI E SCARSITA' DI CONTAINER: IL TRASPORTO MARITTIMO COSTA PIU' DEL DOPPIO
Le crescenti tensioni dei prezzi delle commodities si ripercuotono sui costi del gasolio per le imprese che a maggio 2021 hanno recuperato i livelli di febbraio 2020, precedenti allo scoppio della pandemia. Le turbolenze sui prezzi delle materie prime si intrecciano con una crisi della logistica a livello globale, che sta determinando scarsità dei container, allungamento dei tempi di consegna e forti aumenti dei noli: a fine maggio 2021 il costo del trasporto marittimo risulta 2,5 volte quello di un anno prima.

ALLA CACCIA DI CONDUTTORI DI MEZZI: ALL'APPELLO NE MANCANO PIU' DI 7MILA
Sul fronte della domanda di lavoro si osserva una crescente difficoltà di reperimento del personale: a maggio 2021 per i conduttori di mezzi sono 7.911 le entrate di difficile reperimento, pari al 38,2% del totale, il dato più alto del mese di maggio degli ultimi 3 anni. Per tutte le entrate del settore del trasporto e distribuzione la quota di difficile reperimento è del 30%.

I "PICCOLI" SU GOMMA: IL 73% DELI OCCUPATI LAVORA NELLE MICRO IMPRESE
Nell’autotrasporto operano 87 mila imprese e 347 mila addetti, un comparto ad elevata vocazione artigiana, con il 52,9% delle imprese. Il 73% degli occupati del settore lavora in micro e piccole imprese; il peso delle MPI dell’autotrasporto sul totale dell’economia è dell’1,6%, quota che nel Mezzogiorno sale al 2,1%.