Dal Wow Table alle isole East & West: il living style firmato A.E. ci porta nel nuovo mondo

Dal Wow Table alle isole East & West: il living style firmato A.E. ci porta nel nuovo mondo

A.E. Srl Appliances Engineering

fluzardi@ae-online.it

Un designer è, per definizione, un visionario ma anche un profeta. Ma c’è dell’altro, e lo diceva Achille Castiglioni ai suoi allievi: “Se non siete curiosi, lasciate perdere. Se non vi interessano gli altri, ciò che fanno e come agiscono, allora quello del designer non è un mestiere per voi”.

Questa lezione Giacomo Luzardi, nel 1997 fondatore della A.E. S.r.l. Appliances Engineering di Gavirate dopo una lunga esperienza come progettista in Whirlpool e Electrolux, se la porta dentro ogni giorno. Da quando, ventiquattro anni fa, ha trasformato la mansarda di casa in studio con un tecnigrafo come fedele compagno. Che oggi, dipinto di colore oro, accoglie i visitatori nell’ampio open space dove lavorano, tra i dodici collaboratori, ingegneri meccanici e designer industriali che arrivano direttamente dal Politecnico di Milano. A raccontarlo è Federica, la figlia di Giacomo: “Ogni semestre, ospitiamo in tirocinio almeno un ragazzo che deve discutere la propria tesi all’Università: ai migliori proponiamo di restare”.


L’OUTSOURCING CHE SERVE A TUTTI: DAI FRIGORIFERI ALLE MACCHINE DEL CAFFE’
Il silenzio che ci accoglie è rotto, in modo impercettibile, dalla piccola stampante 3D dove i particolari dei frigoriferi – il core business dell’azienda – prendono forma per poi essere realizzati nel reparto produzione. Il 95% di ciò che si progetta va all’estero: agli albori di questa avventura imprenditoriale si lavorava molto con Cina e Russia. Poi, il Sudamerica – per confrontarsi direttamente con i clienti Federica ha studiato spagnolo e portoghese – il Marocco, il Sudafrica, l’India. E l’Italia, che è affamata di progetti innovativi. I servizi in outsourcing per piccole e grosse imprese sono la punta di diamante della A.E. Srl: industrial design, ingegnerizzazione, prototipazione, prove di laboratorio, industrializzazione. Con un accento sulla progettazione termodinamica: in pratica, il dimensionamento dei componenti del circuito dei frigoriferi e l’ottimizzazione della prestazione del prodotto e del processo produttivo. Ma da qui escono anche alcune fra le idee più innovative per lavatrici, forni, piccoli elettrodomestici, apparecchiature professionali.

DAL WOW TABLE ALLE ISOLE EAST & WEST: I PRODOTTI PER UN MONDO CHE CAMBIA
La creatività allo stato puro non è solo uno stato della mente e dell’anima, ma anche un atto di responsabilità. Nei confronti dei clienti, ma anche di un mondo che – guardando alla sostenibilità – impone svolte improvvise e pensieri flessibili. La stessa pandemia, che nella vita di tutti ha introdotto cambiamenti repentini inaugurando scelte radicali nei gusti, ha portato l’azienda di Gavirate a concept che soddisfano un living style camaleontico. Da qui lo studio “dei frigoriferi outdoor e dei refrigeratori per lo champagne rivolti al mondo della nautica, ma anche di tutto ciò che serve per l’intrattenimento – prosegue Federica -. Per esempio, il Wow Table composto da un pop-up refrigeratore, i carrelli cocktail e le isole East & West dove tutto ciò che serve per la cerimonia del the si abbina ai vini e ai superalcolici”.

L’ECONOMIA CIRCOLARE CHE FA RISPARMIARE TEMPO E DENARO
Vale su tutto una precisazione importante: “In azienda abbiamo sempre lavorato sull’intero ciclo di vita dei prodotti e non solo pensando al loro smaltimento. Nell’ambito della refrigerazione, l’economia circolare è una grande scommessa – incalza l’imprenditrice – e noi abbiamo deciso di accettarla con un frigorifero studiato per raccogliere la parte funzionale in un unico blocco: quando non funziona, il tecnico lo estrae per portarlo in riparazione (con risparmio di tempo e soldi per il cliente) e lo sostituisce con un altro. Insomma, non si butta niente e i materiali per lo smaltimento sono già suddivisi nella fase di assemblaggio”.

BLOCCHI MODULARI E SMART LOCKERS PER RENDERE LA VIA PIU’ SEMPLICE
La sostenibilità, sinonimo di benessere, alla A.E. Srl incontra i concetti di connettività e socialità. ”L’idea è nata dopo uno studio effettuato sui villaggi olimpionici degli ultimi anni e ha portato a blocchi modulari utili per ospitare gli atleti ma, una volta chiusi i giochi, in grado di trasformarsi in altro, ed essere implementati, per soddisfare i bisogni dell’entertainment e della connettività, della preparazione e conservazione del cibo e del lavaggio e igienizzazione dei capi. Per le famiglie e per persone sole con ridotta capacità motoria”, sottolinea Federica. Che pensando alle restrizioni del lockdown, e alle difficoltà di approvvigionamento dei cittadini, ha guardato da vicino le modalità della grande distribuzione con gli “smart lockers: si tratta di contenitori refrigerati, e sanificati, da posizionare esternamente alla ringhiera del cancello. Concessi in comodato d’uso al cliente, vengono riforniti dai servizi della spesa online dei supermercati in qualsiasi ora senza incidere sui ritmi di vita dell’acquirente. Che, in questo modo, si sente ancora più fidelizzato”. Anche in questo caso, i materiali utilizzati sono di seconda generazione e, scelta che interessa tutti i prodotti dell’azienda di Gavirate, tanti dei singoli componenti sono realizzati da una mini-filiera locale.

Dal Wow Table alle isole East & West: il design del nuovo mondo