Materie prime: la tempesta perfetta che non si ferma più. Diretta Facebook con gli esperti il 21 alle ore 12

Materie prime: la tempesta perfetta che non si ferma più. Diretta Facebook con gli esperti il 21 alle ore 12

La rincorsa delle materie prime non si ferma più e, combinata con l'aumento di gas e l'elettricità, rischia di trasformare l'autunno delle imprese in un autunno più caldo dell'estate appena trascorsa. Sono tanti gli elementi che pesano su un fenomeno che si trascina ormai da mesi, tra aumento dei prezzi, ritardi nelle consegne, impennata dei costi dei trasporti, dazi, guerre geopolitiche commerciali, ripresa post Covid ed equilibri internazionali da ristabilire dopo la tabula rasa generata dalla pandemia.

Sta di fatto che sempre più aziende - da quelle attive nell'edilizia a quelle del settore metalmeccanico - sono alle prese con consegne ritardatarie, erosione degli utili, rinvio delle commesse, blocco dei lavori e via elencando. Il tutto a fronte di paradossi quali quello che vede ferme migliaia di tonnellate di acciaio inox provenienti da Taiwan ferme nei porti di Marghera e La Spezia. Il motivo? Non superare le quote Ue. 

Insomma, c'è davvero un mondo attorno al rincaro dei prezzi che pone tra l'altro l'Europa di fronte alla propria debolezza di importatore. Ne parliamo per cercare di inquadrare il contestogeopolitico ed economico che ha fatto precipitare gli equilibri delle materie prime, comprendere quali azioni sono in atto per affrontare la situazione e per offrire qualche suggerimento utile alle imprese per affrontare l'emergenza.

Saranno con noi il professor Federico Caniato, docente di gestione delle supply chain al Politecnico di Milano, Gianclaudio Torlizzi, fondatore di T-Commodity e Antonio Belloni, saggista e consulente aziendale. 

Appuntamento sulla pagina Facebook di Confartigianato Varese il 21 settembre alle ore 12. Il collegamento è libero e gratuito.